Come eliminare i punti neri?

Cosa sono i punti neri?

Ogni donna, quando è sola nella calma della propria privacy comincia a studiarsi i pori del viso. Una sorta di monitoraggio costante sui cambiamenti infinitesimali che compaiono sul volto candido e che spesso riservano brutte sorprese come, ad esempio, la comparsa degli odiosissimi punti neri, quei tondi puntini concentrati quasi sempre su naso, fronte e mento. Il primo impulso è quello di eliminarli, ma in questo modo si peggiorerebbe solo la soluzione, toccando la pelle con mani sporche, dando il via all’insorgenza di foruncoli ed irritazioni.
Tecnicamente i punti neri vengono chiamati comedoni, e crescono specialmente su pelli grasse o leggermente unte con pori dilatati ed ostruiti da sebo.
Per prevenirli sul nascere è importante seguire una corretta alimentazione. Essenziale è assumere sempre frutta e verdure evitando cibi grassi e molti zuccheri.
L’acqua anche qui la fa da padrona. I due litri d’acqua al giorno, infatti, hanno il pregio di idratare e conseguentemente purificare la pelle rendendola, quindi, maggiormente protetta.
Altra soluzione è quella di pulire costantemente il viso, pianificando uno scrub settimanale dopo un bagno al vapore con erbe purificanti. In commercio, inoltre, si trovano maschere purificanti viso a pochi euro, ideali per detergere zone localizzate della pelle. L’azione è diretta ed immediata. Una decina di minuti et voilà, il punto nero è sparito.

Consigli su come eliminare i punti neri

Cercate di non cedere alla tentazione di schiacciarli con le mani, peggiorereste la situazione rischiando di far crescere un brufolo proprio nel posto che volevate liberare.
Se ci tenete tanto ad eliminarli in casa con un facile fai da te, prendete allora una pentola con due litri d’acqua, fate bollire e metteteci dentro ortica ed alloro. Quindi, avvicinate il viso, coprendo il capo con un telo e createvi una piccola sauna localizzata. Lasciate scorrere sul volto il vapore per almeno 10 minuti, in questo modo i pori si apriranno facilitando, di conseguenza, la rimozione delle impurità. Procedete, poi, con un’esfoliazione per agevolare, ulteriormente, l’eliminazione dei punti più caparbi. Prendete, ancora, una garza tra le dita e cominciate a schiacciare con una piccola pressione, quel tanto che basta per far emergere il sebo. Dopodiché, passate sopra del disinfettante oppure dell’olio alla lavanda specifico per detergere le impurità. Non dimenticate di apporre sulla parte pressata un piccolo cerotto per proteggerla dagli agenti esterni.
Nel caso i nostri comedoni si rivelino più ostinati del previsto vi consigliamo, allora, l’utilizzo di Nivea Clear-Up Strip Zona, una confezione di cerotti da bagnare ed applicare sul nostro puntino. Come dicevamo, bastano 10 minuti e l’ostruzione si libera. Non dimenticate di ripulire il viso dopo l’uso, usando un tonico astringente ed una crema idratante.

Articoli correlati

3 Commenti

  • Kiara

    Ei ciao ho provato il tuo consiglio e funziona veramente avevo molti puntini neri sul viso e ora me ne sono rimasti solo 2 o 3 davvero eccezzionale!!! lo faccio ogni fine settimana e ogni giorno detergo il viso kon un sapone per la pelle con imperfezioni e crema idratante funziona davvero tanto! grazi davvero!

    • valentina

      Ciao Kiara.
      Sono sono contenta che il mio articolo ti sia stato d’aiuto. Sai, penso che purtroppo quando si tratta di bellezza, molte grandi aziende speculino, mettendo dei prezzi altissimi sui creme e prodotti di uso quotidiano. E’ importante riuscire a trovare metodi efficaci per avere un buon risultato e risparmiare. Continua a seguire il blog che presto pubblicheremo altre idee per continuare a curare il nostro aspetto nel modo più naturale ed economico possibile! 🙂

  • Kiara

    ihihih grazie a voi! sono molto utili,anche per risparmiare =)

Lascia un commento