Anoressia sessuale in aumento tra le ragazze

In aumento tra le donne il calo di desiderio sessuale

Tra l’austerità e il perbenismo d’inizio secolo e la libertà sessuale degli anni sessanta, si può dire che le donne di oggi hanno acquisito una sorta di equilibrio. Le ragazze si sentono maggiormente libere di avere le proprie esperienze sessuali senza considerevoli pressioni familiari o sociali. Nonostante questa libertà, alcuni studiosi hanno appurato che la libido femminile cala sempre più. Al momento non si è riscontrata nessuna origine fisiologica, e si avverte, in particolare, nelle nuove generazioni.
Molte più ragazze sentono poco, se non per nulla, l’impulso sessuale e questo, come è ovvio che sia, crea seri problemi di coppia. La voglia di avere rapporti comincia a scemare già quando il rapporto è agli inizi, tant’è che escludiamo cause come la monotonia, la noia e l’abitudine.
Gli studiosi hanno verificato che l’assenza dello stimolo si avverte anche tra le ragazza il cui rapporto gode di un buon feeling; coppia affiatate e solide dunque.
Secondo i dati diffusi dai ricercatori, si può vedere come negli Stati Uniti il fenomeno colpisca il 33% delle donne di un’età compresa tra i 18 e i 60 anni; quasi tutte ci verrebbe da dire. E seppur in una minima percentuale rispetto a noi, vediamo che anche il 16% degli uomini comincia a patire questa patologia. In gergo medico, il termine che sta ad indicare questo fenomeno è: anoressia sessuale.
Il tutto sta a capire se questo disturbo sia di natura fisica o psichica. Una volta individuata la causa scatenante c’è da capire quale sia la strada migliore per la sua cura.

Possibili cause della dilagante anoressia sessuale

Tra le  origini dell’anoressia sessuale vi potrebbe essere l’onnipresente stress. Problemi a lavoro, incomprensioni con il colleghi, travagli familiari o altro possono concretamente inibire la libido ed eliminare tutti gli entusiasmi che ci riempiono e migliorano la vita. Lo stress, come molti sanno infatti, se oltrepassa una certa soglia, può dar vita a forme di depressione lievi o acute, da cui è davvero complicato uscirne. Altro fattore è l’insoddisfazione di coppia. L’infelicità che si avverte nel condividere la vita con una persona per la quale non si prova un sentimento forte ed emozionante ma bensì amicizia o affetto ad esempio. Un’altra causa potrebbe essere l’insicurezza. La poca stima in noi stessi che ci fa sentire perennemente inadeguati e sotto esame. Eh purtroppo (anche se non dovrebbe essere) in un rapporto sessuale si potrebbe avvertire questa spiacevole sensazione dell’esame, una sorta di lente d’ingrandimento volta ad appurare il livello delle nostre performance o la qualità del nostro aspetto. Insomma ci sentiamo più vulnerabili e con poca forza di reazione.

Le coppie sposate più a rischio anoressia sessuale

Le coppie con figli sono un altro capitolo del problema. Scontato dire che lo stress di cui sopra, i bisogni dei bambini e la ripetitività  familiare, portano a trascurare il sesso e a porlo in secondo piano rispetto a ben più pressanti preoccupazioni che si affastellano giorno dopo giorno in casa. Riconoscere la patologia è importante per ridonare a sé stessi e alla coppia quella naturale ed appagante sensazione di benessere che migliorare il rapporto con noi stessi e con coloro che ci amano. L’anoressia sessuale è un mostro che si può sconfiggere, non dobbiamo avere paura!

Articoli correlati

Lascia un commento