Cosa mangiare per contrastare l’anemia?

Che cos’è l’anemia?

L’Anemia è una malattia che colpisce moltissime donne. Tantissime ne soffrono ed è una patologia da non prendere sotto gamba. Tecnicamente l’Anemia è la caduta del tasso di emoglobina nel sangue; fenomeno provocato dalla mancanza di ferro nel nostro organismo. I sintomi sono molto seri ed influiscono pesantemente sulla qualità della vita di chi ne è affetto.

I sintomi dell’anemia

Ciò che si avverte con più forza è la mancanza di fame, la stanchezza mentale e fisica e la carenza di memoria. Uno stato di spossatezza generale che influenza, in negativo, le nostre giornate ed il nostro dinamismo. E’ necessario, quindi, limitare i danni adottando uno stile di vita che contrasti quanto più possibile gli effetti della malattia. Tra questi vi è sicuramente l’assunzione di una corretta alimentazione e la pratica di sport.

Cosa mangiare per combattere i sintomi dell’anemia

Vediamo più da vicino quali sono gli alimenti che forniscono al nostro organismo un livello maggiore di ferro. I cibi in questione sono: fagioli, asparagi, tuorlo d’uovo, prezzemolo, carne rossa, lenticchie, salumi e rucola. Il ferro può essere integrato anche attraverso farmaci ed integratori, il cui costo non è sempre abbordabile. Il consiglio, quindi, è quello di provvedere sempre in modo naturale, per non corre rischi ma anche per gravare poco sulle nostre finanze, il che non guasta mai. L’importante, però, è assumere ferro quanto più possibile; ricordiamoci che il livello minimo consigliato per la donna è di 18 mg, mentre per gli uomini è di 10 mg, ovviamente dose giornaliera. La carenza di ferro è un male, l’assunzione corretta e giornaliera è un bene! 😀

Articoli correlati

Lascia un commento