Smalto semipermanente fai da te

smalto semipermanente fai da te

Come applicare da sole lo smalto semipermanente

Abbiamo parlato in precedenza delle tecniche di ricostruzione unghie, ma oggi per avere una manicure perfetta non è detto che bisogni ricorrere obbligatoriamente al gel o all’acrilico ma possiamo applicare lo smalto semipermanente che ci consente di avere unghie perfette per circa 3 settimane! Ma se questo non bastasse un’altra buona notizia è che con il giusto kit, lo smalto semipermanente potete applicarlo da sole!
In pratica lo smalto semipermanente consente di avere mani curate ed in perfetto ordine per 2-3 settimane come accade con il gel ma con l’applicazione di uno strato di smalto particolare che quindi non andrà ad intaccare ler vostr unghie e soprattutto darà un effetto molto naturale.
Per applicare lo smalto semipermanente generalmente i costi si aggirano intorno ai 30 euro, dunque perchè non darsi al fai da te?

Smalto semipermanente: l’occorrente

Innanzitutto vediamo cosa occorre per la nostra manicure fai da te:

  • Buffer
  • Gel base e gel sigillante oppure gel unico che serve per entrambi i passaggi
  • Lampada UV
  • Smalto semipermanente
  • Sgrassatore

Smalto semipermanente come applicarlo

  • Innanzitutto è necessario preparare le unghie con l’apposita manicure, quindi spingere le cuticole, rimuovere totalmente lo smalto, ed infine utilizzare il buffer per rimuovere lo strato opaco dell’unghia.
  • Dopodichè procediamo con l’applicazione dello strato di gel base o unico in base a quello che avete acquistato e mettiamo le mani nella lampada UV per 120 secondi.
  • Fatto ciò passiamo alla stesura dello smalto semipermanente che se di buona qualità non richiederà una seconda passata.
  • Ripassiamo le unghie nella lampada UV per altri 120 secondi e passiamo nuovamente il gel oppure quello sigillante.
  • Infine puliamo le unghie con una passata di sgrassatore.

E voilà per tre settimane le nostre unghie saranno perfette e sempre in ordine! In seguito vedremo come rimuovere lo smalto semipermanente.

Articoli correlati

Lascia un commento