Viso e Corpo

Lavaggi frequenti e mani screpolate, come scegliere una crema idratante

Lavarsi le mani spesso è molto importante, un gesto che ripetiamo diverse volte nell’arco della giornata e sul quale forse, fino a poco tempo fa, non ponevamo la medesima attenzione che abbiamo adesso.

La situazione della pandemia ci ha spinto verso una routine meticolosa, fatta di guanti, igienizzanti ad alta concentrazione alcolica e saponi antibatterici. Insomma, un vero stress per la pelle delle nostre mani! 

Infatti, al di là delle condizioni meteorologiche, questi ed altri fattori pesano in maniera preponderante sulla salute delle mani, già solitamente la zona più esposta del nostro corpo. 
Di conseguenza, per ovviare a tale situazione ed avere sempre mani morbide e sane, è bene adottare una precisa routine di benessere e scegliere con cura le creme con le caratteristiche adeguate.

Perché le mani si screpolano

Le mani si screpolano poiché perché viene intaccato lo viene intaccato il film idrolipidico della pelle, ovvero lo strato che protegge e mantiene idratata la pelle e che è per la maggior parte composto da sebo. 

Ciò può accadere a causa di fattori, ovvero:

  • Saponi troppo aggressivi: detergenti con un ph non neutro possono provocare irritazioni e secchezza della pelle, fino a provocare lesioni e ragadi fastidiose
  • Qualità dell’acqua: l’acqua molto dura, tipica soprattutto delle città, tende a seccare particolarmente la pelle (e non solo delle mani)
  • Lavaggi frequenti: la frequenza, unita ai saponi aggressivi e all’acqua dura, è una delle cause tipiche delle mani screpolate
  • Igienizzanti ad alta concentrazione alcolica: indispensabili soprattutto in questo periodo, tendono a ridurre il film idrolipidico della pelle e ad accentuare le irritazioni, specie in presenza di cute lesa
  • Meteo: il vento, il freddo, ma anche il caldo eccessivo sono da sempre nemici della pelle
  • Dermatiti: è una condizione tipica dovuta, generalmente, al contatto con sostanze che possono provocare allergia in taluni soggetti
  • Alimentazione errata: sappiamo bene che la salute passa sempre dalla tavola. E che alcune scelte alimentari povere di vitamine possono contribuire a lasciare la pelle disidratata

Da queste breve elenco si può ben comprendere che le cause sono sì molteplici, ma che l’idratazione della pelle attraverso delle creme mirate è assolutamente indispensabile. 

D’altronde, non è pensabile – ad esempio – non uscire durante i giorni di freddo e vento oppure non usare igienizzanti, dunque la scelta della crema per le mani è la miglior soluzione ad ogni evenienza.

Crema per mani screpolate: esiste quella perfetta?

In realtà, no. Ogni persona necessita di una crema per le mani adatta, in relazione soprattutto alle proprie abitudini ed esigenze quotidiane.

Più corretto sarebbe parlare delle caratteristiche di queste e degli ingredienti migliori verso i quali orientarsi per avere un’idratazione profonda e mani morbide.

Caratteristiche e plus da prendere in considerazione

In commercio ci sono davvero tantissime soluzioni per evitare e contrastare le secchezza delle mani. La scelta fra queste è, come dicevamo poc’anzi, personale ed orientata da preferenze univoche. 

Di certo ci sono delle caratteristiche principali da prendere in considerazione come:

  • Consistenza: la base di ogni crema è, generalmente, l’acqua. Ma ciò non vuol dire che la consistenza debba essere per forza leggera, perché magari potresti preferire una crema più corposa, specie in inverno. Ad oggi, però, la tendenza spinge verso prodotti più facili da stendere e meno “pesanti” sulla pelle
  • Emollienti: oltre all’idratazione, specie per le pelli più mature o più provate, è molto importante che la crema abbia anche la giusta capacità emolliente 
  • Protezione solare: la pelle delle mani è esposta sempre ai raggi solari, pertanto uno schermo SPF per proteggerla è assolutamente necessario di giorno
  • Biologica: non è indispensabile che un prodotto sia biologico, se ha un buon INCI. Ma se per te è importante avere una crema mani biologica, allora orienta la tua scelta principalmente verso i prodotti certificati ICEA
  • Cruelty Free: sono sempre da preferire, in quanto non testati su animali
  • Profumo: la presenza o meno del profumo è scelta molto personale. Pertanto consigliamo di provare sulla propria pelle il prodotto, per capire se è davvero adatto a noi

Ingredienti migliori per la crema mani

Ogni crema ha un sua precisa formulazione, che può variare in termini di ingredienti e concentrazione degli stessi. 

Trattandosi di un prodotto che va ad idratare la pelle, certamente avremo la presenza di sostanze grasse di origine vegetale, minerale e sintetica. 

Le migliori sono i grassi vegetali in alta concentrazione come l’olio di mandorla, di argan, di cocco, di oliva, il burro di karitè, ecc. 

Ma non dimentichiamo che per un sollievo immediato alle mani screpolate c’è bisogno di sostanze umettanti come la glicerina ed il miele, capaci di trattenere l’umidità delle pelle ed evitarne la secchezza.
Un plus certamente interessante è l’aggiunta di vitamine come quella A, C ed E, ottime specie per le pelli più delicate, molto rovinate e/o non più giovanissime.

Buone norme per mani di velluto

La prima regola è quella di scegliere la crema giusta e, grazie ai nostri consigli, puoi già avere un indirizzo da seguire. 

Resta però fondamentale l’uso costante, non solo nel momento in cui si hanno le mani disastrate ma sempre, quotidianamente. Poi, a seconda del periodo e delle esigenze, può essere necessario applicarla anche più volte al giorno. 
Infine, ricordati di fare uno scrub alle mani con un prodotto delicato, specie nel momento in cui la pelle è molto secca e con pellicine: ti aiuterà ad avere un assorbimento perfetto della crema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *