Sesso

Tradimenti e trasgressioni, gli italiani cercano evasione dal lockdown

Divieto e desiderio sono due facce della stessa medaglia, e il proseguire del lockdown sta spingendo sempre più persone a cercare “distrazioni” online per soddisfare la propria voglia di trasgressione e vivere esperienze appaganti per la libido.

Italiani e sessualità, le ultime tendenze

È quanto emerge da un sondaggio promosso dal sito Incontri-ExtraConiugali.com, che tra il 15 ed il 18 gennaio 2021 ha intervistato un campione di 2 mila persone di entrambi i sessi, di età compresa tra i 24 ed i 55 anni, per scoprire le ultime tendenze sulla sessualità degli italiani ai tempi del Covid-19.

A dominare – è proprio il caso di dirlo – sono sculacciate e altre pratiche legate al sesso estremo, che si legano a un bisogno di evasione che si concretizza nella ricerca di scappatelle e nuovi partner. In una fase in cui incontrare nuove persone è complicata per le restrizioni di mobilità e socialità, ecco quindi che la Rete rappresenta una valida soluzione per trovare una persona che possa soddisfare queste pulsioni.

Ricerca di incontri e scappatelle

Non è quindi un caso che una piattaforma come Piuincontri, una bacheca di incontri a Torino specializzata nell’unire chi vuole trascorrere momenti piccanti e senza pensieri con donne e trans professioniste e certificate, stia riscontrando in questi mesi una continua crescita di annunci pubblicati e clic. È lo stesso sondaggio a rivelare, infatti, che i piemontesi sono particolarmente propensi al tradimento e al dare libertà al proprio lato più nascosto e malizioso.

Nello specifico, più di una persona su due (59%) residente in Piemonte sta pensando di tradire o ha già tradito il partner storico, anche se la palma delle regioni più fedifraghe è appannaggio di Campania (88%), Toscana (82%) e Sardegna (79%), ovvero tre zone gialle nella classificazione del Governo (dove, quindi, le occasioni di incontri e le opportunità di spostamenti sono maggiori).

La trasgressione per evadere dal grigiore

Secondo l’analisi, nella stragrande maggioranza dei casi la scappatella è solo una valvola di sfogo, che può servire anche a salvare un rapporto ai tempi del lockdown: un paradosso che diventa realtà grazie alla Rete, che offre a tutti l’opportunità di cercare un incontro riservato e discreto, con un coinvolgimento affettivo ridotto, che può addirittura contribuire a salvaguardare le relazioni preesistenti.

Gli esperti spiegano che tutto ciò che è proibito esercita su di noi un fascino naturale e fortissimo “perché ci permette di intravedere ciò che ci manca” e fa scaturire il desiderio di raggiungerlo. In una fase contraddistinta dal grigiore del lockdown, pratiche come lo spanking e la ricerca di nuove esperienze sessuali sono percepite come le più grandi attrazioni, accese anche dalla difficoltà di poterle soddisfare, che aguzza l’ingegno.

Il fascino del proibito

E così, anche nel 2021 il proibito affascina e smuove le persone, spingendo all’azione soprattutto le donne: in questo periodo pandemico, infatti, sono proprio le signore a dimostrarsi decisamente più attratte da situazioni particolari e a cercare qualcosa di spinto nella sfera sessuale. Stando al sondaggio, le donne stanno diventando sempre più focose e preferiscono anche prendere l’iniziativa piuttosto che lasciare che siano gli uomini a farlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *