Varie

Assorbenti post parto: tutte le tipologie

Dopo il parto, soprattutto se difficile, capita di andare incontro al problema dell’incontinenza. Infatti i muscoli del pavimento pelvico sono soggetti a un vero e proprio stiramento: di conseguenza, la neomamma sperimenta piccole perdite di urina che però possono essere fonte di disagio.

Per queste esigenze sono stati creati gli assorbenti post parto, un valido aiuto per tutte le donne che soffrono di incontinenza urinaria dopo la gestazione. Tale fenomeno può condizionare di molto la vita, i rapporti sociali e la serenità interiore: a volte si evita persino di uscire per non rischiare di trovarsi in una situazione di imbarazzo. Tuttavia gli assorbenti tamponano le fuoriuscite di liquidi, e sono consigliati in simili circostanze.

Ne esistono più tipologie: gli assorbenti classici sono sagomati oppure rettangolari, ma ci sono anche i modelli a mutandina da indossare al posto della tradizionale biancheria intima. Gli articoli in questione sono disponibili sullo shop di AMioAgio, che fornisce una serie di ausili contro l’incontinenza.

Il catalogo di AMioAgio

Ti suggeriamo di entrare nel sito di amioagio.it per avere un’idea di tutto ciò che puoi procurarti. Non solo assorbenti (sia per donne sia per uomini), ma anche pannoloni per anziani, apparecchi per il monitoraggio della temperatura e della pressione, detergenti per l’igiene della cute e molto altro.

Prendersi cura del proprio benessere è importante, ed è facile grazie a e-commerce come quello di AMioAgio. Il negozio è specializzato nei prodotti per la terza età, ma supporta anche le persone più giovani – poiché anche loro possono essere incontinenti, come appunto le donne che hanno da poco generato un figlio. Gli assorbenti sono del brand MoliCare, un’autentica garanzia di qualità.

Gli assorbenti sagomati

Gli assorbenti sagomati, come puoi intuire, si differenziano da quelli rettangolari per la forma. Quest’ultima ricorda quella dei comuni assorbenti che si usano per il ciclo mestruale: gli assorbenti per incontinenza post parto, però, hanno una struttura diversa e sono studiati per trattenere le gocce di urina.

Ci sono modelli che assorbono fino a 0.5 gocce e altri che arrivano a 5 gocce, rispettivamente per incontinenza urinaria leggerissima e media. Gli assorbenti MoliCare Lady Pad sono sottili, e al tempo stesso straordinariamente efficaci. Si adattano all’anatomia femminile e alla biancheria, sono invisibili sotto i vestiti e sono del tutto in linea con il naturale pH della pelle (anche grazie al trattamento con aloe vera).

Gli assorbenti rettangolari

Gli assorbenti rettangolari, al contrario di quelli sagomati, non hanno un adesivo per il fissaggio nella parte interna della biancheria; inoltre sono rettangolari e allungati, ottimi da adoperare anche durante la notte.

Questi assorbenti MoliCare, acquistabili su AMioAgio, sono in cellulosa con il lato a contatto con le zone intime in tessuto non tessuto. Una scelta ideale per la salute di chi li indossa, e anche per la tutela dell’ecosistema.

Perché abbiamo detto che gli assorbenti rettangolari sono eccellenti per la notte? Semplicemente perché, quando si dorme sulla schiena, le perdite di urina tendono a scorrere verso il basso. Il problema chiaramente non si pone con questi assorbenti, che hanno dimensioni maggiori di quelli sagomati.

Le mutande assorbenti

Un’alternativa agli assorbenti, che siano sagomati o rettangolari, consiste nelle mutande assorbenti. Anche queste sono proposte dal marchio MoliCare, e sono un vero sinonimo di sicurezza e di affidabilità.

Ci riferiamo alle mutandine MoliCare Lady Pants, altamente raccomandate come assorbenti post parto. Sono sottili, discrete, concepite per trattenere 5 o 7 gocce di urina. Il materiale è ancora una volta il tessuto non tessuto, delicato sulla cute, che non irriterà mai la tua pelle.

Altri consigli contro l’incontinenza post parto   

Gli assorbenti e le mutande assorbenti sono un must per affrontare l’incontinenza urinaria post parto. Se soffri di questo disturbo, ti diamo qualche altro consiglio: per esempio, potresti allenare i muscoli del pavimento pelvico con degli esercizi appositi (come quelli di Kegel).

Inoltre, è necessario che l’alimentazione sia sana ed equilibrata e che si consumino molte fibre per evitare la stitichezza. È bene svolgere una quotidiana attività fisica, mai troppo intensa per non sforzare la muscolatura. Nel complesso, è essenziale tenere il peso sotto controllo – perché l’incontinenza urinaria può essere accentuata da uno stato di sovrappeso.

Infine, non dimenticare di consultare il medico se il problema persiste. Nel frattempo, ti aiutano tantissimo prodotti come gli assorbenti post parto.

Come ha origine l’incontinenza post parto: qualche dettaglio

Il pavimento pelvico viene messo a dura prova durante la gravidanza: se il parto è naturale, questa zona del corpo subisce comunque un trauma e si indebolisce. I muscoli pelvici e quelli del perineo si rilassano, e la donna può fare fatica a trattenere le gocce di urina.

Di solito, l’incontinenza dopo il parto è temporanea. Tuttavia in casi rari dura qualche anno, specialmente se la neomamma non è giovanissima e se ha avuto altri bambini in precedenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *